Insegnanti

Davide Recchia

Insegnante di Chitarra

Nato a Isola della Scala (VR) il 2 novembre 1972, ha iniziato lo studio del pianoforte all’eta’ di 5 anni per poi passare alla chitarra all’eta’ di 12 anni.
Ha studiato con Vic Juris, Garrison Fewell e John Riley.
Nel 2009 ha conseguito la laurea in “Musica Jazz” presso il Conservatorio “Dall’Abaco” di Verona.

Musicista versatile, ha collaborato con diversi artisti e in diverse formazioni: Alberto Girardi, Yuri Goloubev, Greg Burk, Kyle Gregory, Andrea Pimazzoni, Stefano Senni, Gianni Sabbioni, Max Ionata, Rosario Bonaccorso, Deborah Kooperman, Salvatore Majore, Verona Jazz improvisers, GB Big Band, Robert Bonissolo, Alberto Girardi 4et, Gianluca Tagliazucchi, Tino Tracanna, Stefano Benini, Groovin Art Ensemble, Marco Tamburini, Emanuele Parrini, Gastone Bortoloso, Mauro Negri, Matteo Zenatti, Marco Olivieri, Mauro Ottolini, Vanessa Tagliabue Yorke, Beppe Pilotto, Diana Torto, The First And The Last Italian Easy Funeral Jazz Band, Karin Mensha, Rudi Speri, Enrico Terragnoli, Marc Abrams, Cafè Wha?, Jazz Set Orchestra, Andrea Tarozzi, Valerio Abeni, Valter Civettini, Toni Moretti, Gaetano Riccobono, Franz Bazzani, Michele Polga.

Da 10 Anni dirige la Scuola di Musica Melasuono di Buttapietra (Vr).


LA SUA DISCOGRAFIA

Alberto Girardi

Insegnante di Batteria e Percussioni

Nasce a Verona l’8 Dicembre 1972. Ivi frequenta il Liceo Scientifico G. Fracastoro, l’Istituto di Filosofia presso l’Università degli studi, il corso sperimentale di musica jazz presso il conservatorio A. Dall’abaco.
In giovane età si avvicina alla musica e inizia a suonare batteria e percussioni. In breve tempo entra a far parte dell’ambiente musicale e a esibirsi localmente. Studia sotto la guida del maestro Giovanni Principe (AMM). Approfondisce il linguaggio, la tecnica, gli stili, con particolare dedizione a ciò che ama profondamente, la musica jazz. Nel 2004 si classifica terzo al 2° Etno-music Competition Città di Milano.
Apprezzato per versatilità, capacità espressiva, spiccata creatività, collabora attivamente con artisti locali, nazionali, internazionali suonando in diverse manifestazioni e festival. All’attività concertistica sia nella veste di leader che di side-man, affianca quella di studio d’incisione, compositore, educatore.
Tra le collaborazioni più importanti: Davide Recchia,Greg Burk, Marc Abrams, Rosario Bonaccorso, Youri Goloubev, Max Ionata, Kyle Gregory, Antje Hule, Stefano Senni, Gianni Sabbioni, Daborah Kooperman, Marco Olivieri, Lorenc Xhuvami, Michele Polga, Matteo Zenatti, Andrea Pimazzoni, Matteo Alfonso,Lorenzo Conte, Mauro Negri, Salvatore Maiore, GianLuca Tagliazzucchi, Emanuele Parrini, Groovin’ Art Ensemble, Gastone Bortoloso Big Band, Verona Improvisers Jazz Orchestra,…e molti altri artisti.
Dal 2008 è Endorser di Pearl, batterie, Sabian piatti.


LA SUA DISCOGRAFIA

Cristian Bonamini

Insegnante di Batteria

Nasce a Soave (Verona) il 17/07/1975.

Fin da piccolo si appassiona alla batteria grazie al padre musicista.

Nel 1998 incide il suo primo disco “11198” con i Median, band heavy metal.

La sua passione cresce sempre di più portandolo a partecipare al progetto ALCSTONES, con i quali incide due dischi “Live for not good boys” e “Usurpers”, portandolo ad esibirsi in Germania ed Austria.

Suona attualmente con i ROMERO, band rock , con i quali incide due dischi “Mother moon” e “Life”, arrivando ad esibirsi all’ Alcatraz di Milano.

Il suo ultimo progetto è con gli ANIMAE SILENTES, con un disco all’attivo “Suffocated” che lo sta portando ad esibirsi in giro per l’Europa.

Perfeziona tecnica e teoria musicale con l’insegnante ALBERTO GIRARDI.

Accanto all’attività concertistica unisce da anni l’attività di insegnante ponendosi l’obiettivo di trasmettere passione ed esperienza ai suoi allievi.

Giacomo Bulgarelli

Insegnante di Chitarra

Inizia lo studio della chitarra elettrica verso i 18 anni da autodidatta, cercando di ricreare i suoni ed il fraseggio dei principali chitarristi rock ed hard rock degli anni ’60 e ’70 (Jimmy Page, Keith Richards, Ritchie Blackmore, Angus Young etc.). Trasferitosi a Ferrara, ha la possibilità di perfezionarsi in ambito blues, swing e country sotto la guida di Roberto Formignani, uno dei massimi esponenti della chitarra blues a livello nazionale. Nel frattempo, inizia l’attività live in diverse formazioni che propongono cover blues/rock muovendosi tra le province di Verona e Ferrara. Il percorso didattico con il chitarrista ferrarese Roberto Formignani lo porterà a padroneggiare un’ampia varietà di particolari tecniche per la mano destra denominate “Hybrid Picking” (pennata ibrida), le quali prevedono l’utilizzo contemporaneo del plettro e delle dita. Successivamente l’interesse personale e professionale converge verso il mondo del jazz e, dividendosi tra Trieste e Verona, studia seguito dal chitarrista veronese Davide Recchia, intraprendendo un intenso programma formativo su armonia jazz, composizione/arrangiamento, poliritmia ed improvvisazione. Parallelamente all’attività live, nel 2008 inizia ad insegnare presso alcune scuole di musica della provincia di Verona e partecipa ad importanti rassegne/festival sia in Italia che all’estero. All’attivo conta tre produzioni discografiche ed attualmente, oltre all’attività concertistica, è impegnato in progetti musicali con nuove produzioni in ambito jazz/rock e funk (in particolare Mississippi Underground ed Orchestra Hastrale).

DISCOGRAFIA:
2008: “LISTEN” – Incisione presso “GROOVESTUDIO” (VR) di alcuni brani inclusi nell’album “LISTEN” di Monica Bulgarelli, ottimamente recensito dalla rivista specializzata “Chitarre” (n. Febbraio 2009).
2014: “WAYNING” – EP Jazz-Rock dedicato al sassofonista americano Wayne Shorter, con Matteo Vallicella al basso e Giacomo Aio alla batteria.
2016: “HUMAN NATURE” – disco di composizioni originali funk/jazz/rock legato al progetto Mississippi Underground, con Federico Sidero al basso, Isacco dalle Pezze alla batteria e Giulia Baldo alla voce.

Linda Zecchini

Insegnante di Pianoforte

Nata nel 1992, inizia a studiare privatamente pianoforte all’età di 5 anni con Dina Frinzi e successivamente con Rosanna Perlini. Nel 2006 supera l’esame di ammissione presso il Conservatorio E.F. dall’Abaco di Verona e qui prosegue i suoi studi con Laura Tringale.
Durante il percorso di studi ha modo di partecipare a diverse Masterclass di pianoforte: con il maestro scozzese Aaron Shorr, con il maestro estone Lauri Vainmaa e con il maestro spagnolo Pablo
Galdo. Nel 2016 partecipa alla selezione “ Giovani solisti con l’orchestra del Conservatorio “ (risultando tra gli idonei con il concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra di Franz Joseph Haydn). Dal 2013 al 2015 svolge l’attività di accompagnamento pianistico per la classe di clarinetto di Mario Visentini e per la classe di violino di Maria Odorizzi presso il Conservatorio di Verona. Si diploma brillantemente nel marzo 2014 e da quell’anno si dedica all’insegnamento del pianoforte. Nel 2015 forma il duo “Fantasie duo” insieme alla clarinettista Francesca Pernigo. Insieme hanno modo di partecipare alle masterclass di musica d’insieme con il pianista Riccardo Zadra e con il primo clarinetto del teatro Massimo di Palermo Alessio Vicario. Nel 2016 vincono il primo premio assoluto al concorso “città di Bardolino”nella categoria duo cameristico. Sempre in quell’anno partecipano al 1° premio “Adriatic Lng” “Dà il la ai giovani musicisti veneti” presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo, dove Francesca si aggiudica il secondo premio ex equo e Linda una borsa di studio come migliore pianista accompagnatore . In questi due anni hanno modo di partecipare alle varie rassegne concertistiche del Conservatorio di Verona tra cui il ciclo di concerti “Dalle 6 alle 7“. Nel giugno 2016 si esibiscono in concerto alla cena di Gala in occasione del 60° anniversario della fondazione Soroptimist di Verona.
Nel luglio 2016 Linda conclude il biennio di pianoforte ad indirizzo cameristico con massimo dei voti e la lode.
Nel luglio 2017 Francesca e Linda vengono invitate a suonare alla rassegna dei “ concerti del Chiostro “ presso il Conservatorio di Verona, dove tengono un concerto dedicato a J. Brahms per il 120 ° anniversario della sua morte.

Giovanni Turri

Insegnante di Pianoforte

A sette anni inizia privatamente gli studi di pianoforte classico con l’insegnante Alessandra Marchiori.
Si appassiona al jazz a 16 anni con l’insegnante Andrea Sorgini.
Consegue nel 2013 la laurea triennale in Jazz (105/110) presso il Conservatorio A. Pedrollo (Vi) sotto la guida di Paolo Birro, Pietro Tonolo, Salvatorie Maiore, Michele Calgaro, Mauro
Beggio, Riccardo Brazzale.
Consegue nel 2016 la Laurea Magistrale in Jazz relatore Paolo Birro (110 con Lode) nel medesimo conservatorio.
Implementa il piano di studi jazz frequentando corsi di pianoforte classico con l’insegnante Elda Schiesari e canto corale con Laura Martelletto.
Freqenta vari corsi e masterclass: Barry Harris, Christiane Montandon, Stefano Bellon, Eliot Zigmund, Riccardo Zegna, Alex Sipiagin, Giovanni Mazzarino, Davide Tiso, Aaron Goldberg,
Franco D’andrea.
Collabora alla realizzazione del disco “Se avessi tempo” del cantautore Veronese Giovanni Facciotti.
Frequenta privatamente delle lezioni di composizione e arrangiamento jazz con il M. Corrado Guarino.
PROGETTI:
GIOVANNI TURRI TRIO: trio jazz con l’intento di utilizzare le ultime contaminazioni di New York (Andrea Oboe Batteria, Mario Marcassa Basso)
BIG BAND CONSERVATORIO VICENZA: Big band organizzata dal conservatorio A. Pedrollo sotto la guida del M. Pietro Tonolo.
UNIVERSITY BIG BAND: Big Band sotto la guida del maestro Massimo Greco
PIANO SOLO: progetto di arrangiamenti di standard jazz e brani italiani per pianoforte.

Stefano Lanza

Insegnante di Basso

Lavoro a tempo con la musica e con ciò che le sta intorno.

Qualifiche

• 2013, laurea inglese BA (Hons) in Conteporary Popular Music – Northumbria University, Newcastle Upon Tyne (UK),
• 2012, post diploma inglese BTEC Higher National Diploma in Music – CSM Centro Studi Musicali, Verona
• 2010, diploma inglese BTEC National Diploma in Popular Music – CSM Centro Studi Musicali, Verona.

Esperienze professionali

• Marzo 2016 ad oggi, bassista nella band funky-soul Missippi Underground.
• Novembre 2015 ad oggi, insegnante di basso presso la scuola di musica di Vigasio.
• Novembre 2013 ad oggi, bassista nel trio acustico “The Foggies” e compositore e bassista nel gruppo di musica originale “Jenny Penny Full”.
• Novembre 2013 a Gennaio 2015, bassista con la “Dan Xikidi band”
• Settembre 2013 ad oggi, insegnate di basso elettrico presso la scuola di musica CSM Centro Studi Musicali e l’associazione musicale Planet Music.
• Maggio 2013 ad oggi, compositore di brani musicali per spot pubblicitari.
• Settembre 2012, membro del team organizzativo dell’evento Mid-Season Art Festival che si è tenuto a San Giovanni Lupatoto.
• Marzo 2012, coordinatore di un progetto di musicoterapia con le persone disabili, tenuto nella cooperativa “la Ginestra” di San Giovanni Lupatoto.
• 2010 e 2011, assistente di palco per alcuni concerto della rassegna musicale “Amarone in Jazz”.
• 2010 ad oggi, bassista nella tribute band “Eleventh street band” ora chiamata “Nord sud Ovest band”.
• 2009-2013, bassista nella band “Panama”.

Credits discografici

• 2015 EOS, Jenny Penny Full
• 2014 Non avere paura del buio, ed. silent Groove

Marco Biasetti

Insegnante di Canto

Nato a Mantova Il 31-10-1977.
Inizia fin da piccolo la propria formazione musicale, ascoltando e riproducendo gli ascolti più svariati al pianoforte.
Nel 1986 studia pianoforte classico dall’insegnante Stefano Darra.
Nel 1993 si iscrive al Conservatorio di Musica “Campiani” studiando Fagotto e successivamente Trombone, dove al quinto anno dovette interrompere gli studi causa licenza superiore professionale nel settore Alberghiero.
Nel 1997 inizia la formazione pratica sul campo suonando in varie formazioni in tutto il nord Italia.
Nel 1999 studia canto lirico.
Nel 2001 partecipa al Festival degli Sconosciuti (R.Pavone & T. Reno) arrivando al primo posto con il proprio brano inedito.
Nel 2005 inizia ad insegnare privatamente canto e teoria musicale continuando la sua attività di musicista e cantante. Come insegnante, lavora sulla vocalità, l’espressione, esercizi di respirazione, raccogliendo le tecniche imparate nel corso del tempo facendo particolare attenzione alla natura espressiva e stilistica dell’allievo.
Nel 2006 si iscrive alla SIAE e pubblica per conto di EXETRA l’album “Sand Sun” come autore e compositore.
Nel 2010 si iscrive al corso universitario di CANTO JAZZ al Conservatorio “Buzzolla” di Adria.
Marzo 2012 MASTERCLASS di improvvisazione con il M. Danilo Rea -settembre 2012 insegna “canto moderno” presso Music Store Academy (Sorgà -VR-).
Novembre 2012 insegna “pianoforte moderno per cantanti” presso Nuova Scuola di Musica (Mantova).

Giulia Baldo

Insegnante di Canto

Nasce a Verona il 6 marzo 1993.
Per 13 anni studia danza classica. Durante la scuola media comincia ad appassionarsi alla musica e al canto. Si iscrive al Liceo Carlo Montanari dove si diploma in Scienze Sociali ad Indirizzo Musicale. Nel frattempo comincia a frequentare la scuola di musica CIM di Verona ed è al sesto anno.
Canta in diversi gruppi veronesi come i Voga Experience che hanno pubblicato due singoli: My Life is tango e Mambo Italiano remix.
Con il gruppo Mississippi Underground hanno appena pubblicato il primo disco di inediti dal titolo Human Nature.
Ha frequentato molti concorsi canoni nella provincia di Verona classificandosi quasi sempre prima.

Mirko Rossignoli

Insegnante di Chitarra

Nato e residente a Bovolone (VR) si avvicina alla musica alla giovane età di sei anni, iniziando con i studi classici presso un’insegnante locale.
Qualche anno di studio tra teoria/solfeggio e tecnica gli bastano per capire che la sua vera strada musicale va percorsa con una chitarra elettrica, strumento che da sempre lo affascina.
Erano gli anni ’80 e il panorama musicale era pieno di ottimi chitarristi che si esibivano con una chitarra elettrica, chitarristi da cui si lascia influenzare e che gli diedero l’input necessario per proseguire ed ingranare la marcia giusta, con entusiasmo e impegno in continuo aumento.
Così, non ancora adolescente, riceve in regalo la tanto sospirata chitarra elettrica, strumento che gli fece cambiare il suo modo di vivere la musica, entusiasmandolo grazie al nuovo percorso musicale appena intrapreso. Studia diversi anni con un insegnate locale e si appassiona sempre di più, tanto che cominciò a collaborare con le prime cover band esibendosi in un sempre crescente numero di concerti. Ottiene ottimi risultati sia a livello didattico che come strumentista, guadagnandosi numerose apparizioni live in divere band, esibendosi in varie manifestazioni e piazze importanti del Nord Italia.
Nonostante la giovane età, accumula una buona esperienza e si distingue tra le diverse band con cui collabora. L’impegno cresce sempre più, ed inizia a stare molto stretto nell’abito del “bravo-giovane e promettente”, tanto che desidera fortemente vivere un’esperienza che lo possa definitivamente proiettare nel modo migliore verso il mondo professionistico.
Così frequenta varie clinic, e successivamente, frequenta l’Accademia Musicale Lizard di Fiesole (FI) studiano con Michael Mellner, Valerio Brachi, Giacomo Castellano. Dedica completamente quegli anni allo studio in accademia e alle esibizioni con le live band, collaborando anche nelle composizioni ed esecuzioni in studio con vari artisti locali.
Terminati gli studi inizia da subito l’attività di insegnante e successivamente forma gli Overblue incidendo l’album “The Dream Starts”, disco interamente strumentale che riceve buoni consensi. Con lo stesso gruppo ebbe la fortuna di aprire un concerto di Eric Roche, rivisitando alcuni brani del disco in unplugged.
Svolge l’attività di insegnante di chitarra elettrica e musica d’insieme e collabora con diverse scuole di musica tra cui: Scuola di Musica di Monselice (PD), Scuola di Musica di Albaredo d’Adige (VR), Cat Sound Studio di Badia Polesine (RO), Woodstock di Villafranca Veronese (VR), Centro Avviamento Musicale di San Giovanni Lupatoto (VR), MelaSuono di Buttapietra (VR). Svolge session in studio di registrazione, collaborando, tra gl’altri, anche con Umberto “Umbi” Maggi e Flavio Costa (Gipsy Kings) alla rivisitazione e ri-arrangiamento di alcuni brani classici italiani in stile moderno e flamenco.
Tiene varie clinic su diversi argomenti, come: La chitarra rock/ hard rock/progressive (tecnica e composizione); Utilizzo degli effetti per chitarra elettrica, dove cerca di far conoscere le tipologie di amplificazione, i modi di utilizzo, mettendo a disposizione la sua esperienza nella ricerca e nella gestione del proprio suono, da sempre punto fondamentale del suo stile.
Unitamente all’attività di insegnante collabora anche con diverse Live Band e Cover Band in giro per l’Italia, esibendosi con svariate formazioni, tra le quali: Overblue, Sotto Controllo, Operazione Inversa, FuoriOrario, KC Project, B.B.Band, Francesco Gualerzi & Monnalisa, OttoZeroDue, JSJ, etc.

Attualmente insegna presso la scuola di musica MelaSuono di Buttapietra (VR) e sta lavorando a diversi nuovi progetti didattici e live. E’ infatti in cantiere il suo primo metodo didattico che lo vedrà proporre un percorso chitarristico diviso in due volumi esplorando l’aspetto tecnico e compositivo nei vari generi musicali moderni, e il suo secondo disco solista oltre che l’attività live.

Roberto Quaglia

Insegnante di Fisarmonica

Compie gli studi di fisarmonica con la Prof.ssa Maria Quaini presso il C.E.A. (Centro di Educazione Artistica) di Verona ininterrottamente dal 1972 al 1984 e successivamente frequenta un corso quinquennale di teoria e didattica musicale volto alla metodologia dell’insegnamento.
Entra a far parte giovanissimo del Complesso Fisarmonicisti “Città di Verona” nel 1976, assumendone anche la direzione (dal 1991 al 1993) causa l’improvvisa scomparsa del Maestro e fondatore del gruppo Cesare Galli.

Partecipa a numerosi concorsi Nazionali e Internazionali di fisarmonica e di composizione per fisarmonica riportando i seguenti primi premi :
-Erbezzo (VR) nel 1995, 1996, 1997 (1° premio assoluto) e nel 1998;
-Poggio Rusco (MN) nel 1996, 1998 e nel 2000;
-Marina di Massa (MS) nel 1995 e nel 1997;
-Recanati (MC) nel 1994, 1995 e nel 1996;
-Poggiofiorito (CH) nel 1995 e nel 1996.

Iscritto alla S.I.A.E. fin dal 1993 con la qualifica di compositore-melodista ha pubblicato oltre 200 brani per fisarmonica e composizioni ad indirizzo didattico con alcune tra le più importanti case editrici nazionali (Berben, Eridania,….).
Per anni ha collaborato alle attività didattico-musicali delle scuole elementari “F. Baracca” di Settimo di Pescantina (VR), “C. Zorzi” di Parona (VR) e “B. Romagnoli” di San Massimo (VR).

Dal 1997 è direttore della Fisorchestra C.E.A.

Franz Bazzani

Insegnante di Pianoforte

Nato nel 1972, si è diplomato in Pianoforte e Scuola Sperimentale di Composizione presso il Conservatorio Statale di Musica “F. E. Dall’Abaco” studiando con Fulvio Zanoni e Francesco Valdambrini. Ha completato inoltre il Biennio Sperimentale di Composizione e conseguito la laurea di II livello presso il Conservatorio di Mantova studiando con Gabrio Taglietti e Paolo Perezzani.
A Los Angeles, sempre per la musica classica, si è perfezionato con Leonid Levitsky.
Con la violinista Isabella Cavagna docente del Conservatorio Statale di Bolzano, il pianista Franz Bazzani ha tenuto numerosi concerti comprendenti prime esecuzioni assolute di composizioni del M° Francesco Valdambrini come “Melos II”, e successivamente con la violinista Maria Odorizzi, docente del Conservatorio Statale di Verona, “Carme” sempre del M° Valdambrini e “Rapsodia Tricordale” del M° Daniel Oberegger, esecuzioni avvenute in Austria e Italia. Il repertorio inoltre prevede maggiormente la musica del 900 e contemporanea.
Franz Bazzani e’ già attivo anche come compositore: nel luglio 1999, ha partecipato al Festival “Voix de la Mediterraneé” di Lodève (Francia), con 4 composizioni originali ed inedite per voce e pianoforte, su testi del regista-scrittore-poeta visivo, Sarenco. Nell’aprile 2001 ha partecipato come compositore al Convegno “Arte e Cultura nella Verona d’inizio ‘900” organizzato dall’Assessorato alla Cultura della Provincia, tenutosi all’Auditorium Nuovo Montemezzi presso il Conservatorio F. E. Dall’Abaco di Verona, con la composizione “Fantasia per Violoncello e Pianoforte” e nel luglio 2001 ha partecipato alla rassegna “Concerti del Chiostro” eseguendo insieme alla violinista Maria Odorizzi anche la sua nuova composizione per Violino e Pianoforte “Uma ni”. Nel giugno 2002 inoltre ha partecipato come interprete, sia come solista che in duo con la violinista Odorizzi, alla rassegna “Variazioni di pressione” svoltasi presso la Sala Maffeiana di Verona, rassegna che ha visto come protagonista la musica del ’900 e contemporanea di autori quali Schoenberg, Webern, Stockhausen, Cage, Villa, Tasca, Valdambrini, Keiko Abe, ed altri ancora. Dal 2002 alcune delle composizioni di Franz Bazzani appaiono nel catalogo generale di “Musica tricordale, pretricordale e saggistica musicale” edito da “Edizioni Arca Musica Trento” (vedi partiture). Nel secondo semestre del 2004 ha usufruito dei Progetti Mobilita’ Europea (Erasmus Project) frequentando il corso di composizione presso University of Leeds (UK) studiando con Michael Spencer, ed approfondendo lo studio di alcuni capolavori del repertorio pianistico del 900 con Renna Kellaway. Nell’estate del 2005 ha frequentato i corsi estivi di composizione dell’Accademia Chigiana di Siena con il M° Azio Corghi e Mauro Bonifacio. Frequenta i Corsi di Alto Perfezionamento di Composizione tenuti dai Maestri Corghi e Bonifacio a Brescia presso la Fondazione Romanini. Nell’ottobre 2006 è stato allievo effettivo del seminario itinerante tenuto dal compositore tedesco Helmut Lachenmamm nelle città di Parma, Cremona e Mantova.

Andrea Pimazzoni

Insegnante di Sassofono

Viene definito dalla critica, dopo aver ottenuto  il primo posto al Premio Nazionale Massimo Urbani ed. 2005, “ un tenorista dall’ottima tecnica, caratterizzato da un fraseggio fluido e ispirato, mai fine al semplice virtuosismo” e ancora “ giovane talento emergente capace di distinguersi per qualità e tecnica”.
Inizia giovanissimo lo studio del sassofono che lo porta ad incontrare e poi ad essere allievo del sassofonista canadese Robert Bonisolo. Si diploma presso il conservatorio di Trento ai corsi jazz tenuti da Franco D’Andrea e Roberto Cipelli.
Frequenta vari seminari, dove studia con Jim Snidero, Gary Dial, Michael Abene, Garrison Fewell, Francesco Bearzatti, Renato Chicco, Joe Lovano, ed altri.
Ai seminari Internazionali di Siena Jazz ottiene una borsa di studio studiando nei corsi tenuti da Enrico Rava, Claudio Fasoli, Pietro Tonolo, Giulio Visibelli, Riccardo Zegna, Marco Tamburini, Claudio Corvini, Stefano Zenni, Furio di Castri, Bruno Tommaso, Franco D’Andrea.
A marzo del 2008 gli viene consegnato il premio “ Zorzella” al teatro Camploy di Verona e nello stesso anno entra in finale al concorso “ Chicco Bettinardi” organizzato dal Piacenza Jazz club. Ha collaborato con numerosi artisti italiani e stranieri.

Felipe León

Insegnante di Violoncello

Originario di Città del Messico compie gli studi di violoncello presso il Conservatorio Nacional de Música. Nel 1993 vince una borsa di studio dell’University of Central Arkansas negli Stati Uniti per studiare con Felice Farrell e nel 1998 studia alla University of Houston dove collabora con artisti come Maxim Shostakovich, Leon Spierer e Carl Saint Clair.
Nel 2002 si trasferisce in Italia e ottiene il Diploma di violoncello presso il Conservatorio “Lucio Campiani” di Mantova. Interesato nella prassi esecutiva con strumenti storici, intraprende il corso di violoncello barocco presso il Conservatorio “F.E. Dall’Abaco” di Verona con Stefano Veggetti diplomandosi nell 2005 e posteriormente si diploma in viola da gamba presso il Conservatorio “Arrigo Boito” di Parma con il Maestro Roberto Gini. Inoltre ha partecipato a corsi con Christophe Coin, Alfredo Bernardini, Stanley Ritchie e Roy Goodman. Ha collaborato con diverse orchestre, gruppi da camera ed ensemble di musica antica in Messico, Stati Uniti e Italia come L’Arkansas Symphony Orquestra, Orquesta Sinfonica Del Estado de México, Orquesta filarmónica de la UNAM, L’orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, La Mozart Chamber Orchestra, Orchestra Barocca di Verona “Il Tempio Armonico” e l’Ensemble Vago Concento.

Stefano Benini

Insegnante di Flauto

Stefano Benini si è diplomato in flauto al Conservatorio di Torino.
Dopo il diploma si è dedicato alla musica jazz e allo studio del flauto al di fuori dei canoni classici.
Ha partecipato a numerosi festivals e rassegne suonando con alcuni dei più prestigiosi nomi del jazz straniero e italiano come: Sam Most, Lee Konitz, Lawrence”Butch”Morris, Ruud Brink, J.A.Deane, Zeena Parkins, Myra Melford, Bill Horvitz, Nin Le Quan, Larry Nocella, Peter Guidi, Nicola Stilo, Gianni Basso, Paolo Birro, Bruno Marini, Marco Castelli, Gianantonio DeVincenzo, Andrea Pozza, Pietro Tonolo, Gianni Cazzola, Piero Leveratto, Marco Tamburini, Silvia Donati, Massimo De Mattia, Marcello Tonolo, Gianni Coscia, Antonello Salis, Daniele Di Bonaventura, Garrison Fewell, Nino De Rose, Duilio Del Prete, … e molti altri.
Ha ottenuto numerosi riconoscimenti in ambito locale e italiano:
TOP JAZZ 2010: Miglior flautista jazz italiano per l’anno 2010.
Primo posto nella speciale classifica della prestigiosa JAZZIT AWARD 2010 nella categoria “flauto jazz” e il libro “il Flauto jazz” edito Curci all’ottavo posto nella categoria “Produzioni”.
Secondo posto nella speciale classifica della prestigiosa JAZZIT AWARD 2011 nella categoria “flauto jazz”.
Terzo posto nella speciale classifica della prestigiosa JAZZIT AWARD 2012/2013 nella categoria “flauto jazz”. Secondo posto nel 2014.
Primo posto nella classifica della prestigiosa JAZZIT AWARD 2015 nella categoria “flauto jazz”
Collabora da anni con la rivista specializzata “Falaut” dove cura una rubrica sul flauto jazz.
La critica italiana e straniera si è espressa più volte in modo favorevole: “Si vous aimez la flute jazz, vous devez connaitre Stefano Benini […] excellent intrumentiste et improvisateur […]” (Jazz in Time, Belgio). “Benini has good faculty on the flute[…]” (Cadence, U.S.A). “L’autore è un flautista veronese di classe ed un autorevole jazzista[…]” (Blue Jazz Italia). “Stefano Benini, uno dei nostri flautisti di punta[…]” (Musica Jazz, Italia). “Oltre ad essere uno dei nostri migliori flautisti jazz, Benini è anche un preparato didatta e profondo conoscitore della storia e della tecnica del suo strumento[…]” (Musica e Dischi,Italia).
Discografia:
Come leader: • Stefano Benini quartet “Verona Dedicato a J.Lennon” IPR 118/119 (Compilation) 1990 • Stefano Benini quintet “Fluteprints”Splasc(H)1991 • Stefano Benini quartet “Walking flute” sscd 014 1999 • Stefano Benini quartet whit Sam Most “Flute Madness” Splasc(H) 2001 • Stefano Benini quartet “Fuori Servizio” Splasc(H) 2004 • Stefano Benini quartet “Groovin’ Flute” Azzurra Music 2006 • Stefano Benini quartet “Fortynine Forever” Crs 010208 2008
Co-leader: • Stefano Benini-Beppe Castellani Quintet-Italian Standards”a New Page”Modern Time MDT 30113 1994 • Stefano Benini – Nicola Stilo “Flute Connection” Splasc(H)436-2 Aprile 1995 • Stefano Benini Beppe Castellani “Ninetysix” General Records CD 015 – 1997 • Malcesine più “Stefano Benini Nicola Stilo” compilation live Jazz 1994/95/96/97 • Stefano Benini- Beppe Castellani Quintet-“Raw Jazz” Panastudio 1026-2 1999• I flautisti Jazz Italiani : Stefano Benini quartet whit Sam Most”,”Stefano Benini Nicola Stilo” Compilation Falaut Aprile 2002 • Stefano Benini- Enrico Terragnoli -“L’isola dei Bottoni” Splasc(H) 983-2 Giugno 2006 • Stefano Benini- Andrea Tarozzi -“Our Songbook” Scatola Sonora 2007 .
Con il gruppo Rough Energy ha pubblicato il cd omonimo (2009) ed ha partecipato alla compilation “Made in Italy” (2010).
• Stefano Benini – Matteo Bellini “In Viaggio” (2012)
Pubblicazioni: • IL FLAUTO e IL JAZZ (1992) • 10 PEZZETTINI FACILI e RICREATIVI per FLAUTO e PIANOFORTE (1995) • 10 PICCOLI DUETTI (1995) • FLUTE SOLOS (1997) • VIAGGIO SULLA LUNA (1998) • FOGLIE D’AUTUNNO (1999) • JAZZIN ‘ ABOUT (2000) • JAZZIN ‘ FLUTE (2004) • THREE JAZZ COMPOSITIONS (2006)
IL MIO NUOVO LIBRO (Edizioni Curci) è disponibile nei negozi di musica e nelle librerie o al sito http://www.ibs.it/

Giada Ferrarin

Insegnante di Chitarra

Giada Ferrarin nasce a Verona l’11/12/1992.

PERCORSO DI STUDIO

• 1998/2008 Inizia gli studi di chitarra classica e moderna con Andrea Ferigo alla scuola Note Blu (VR) e MAT Records (VR).

• 2009/2010 – Prosegue lo studio della chitarra elettrica all’Accademia di Musica Moderna sotto la guida di Stefano Ferracin acquisendo il diploma di primo e secondo anno.

• 2010/2011 – Studia sempre con Stefano Ferracin all’Experience Music Academy (Montagnana – PD), superando con successo il secondo anno di diploma

• 2011/2012 – Si trasferisce a Milano e continua a studiare privatamente

• 2012/2013 – Si iscrive al CPM (Centro Professione Musica) accedendo al secondo anno di diploma sotto la guida di G. Cocilovo e P. La Pietra.

• 2012/2013/2014 – Studia inoltre teoria e armonia moderna con G. Lecis, arrangiamento con M. Colombo, ear training con D. Moretto, P. Ragonese, musica d’insieme con F. Clemente, F. Cuffari, G. Corini, storia della musica con F. Cuffari e M. Colombo.

• 2013/2014 si diploma al Centro Professione Musica di Milano sotto la guida di G. Cocilovo

• 2015/2016 inizia il triennio in chitarra jazz al conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida del M° Peo Alfonsi.

• 2016/2017 studia all’Accademia di Musica e Teatro di Vilnius

• 2017/2018 si diploma in chitarra jazz al conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia sotto la guida del M° Peo Alfonsi.

Rita Bianchi

Insegnante di Canto

Insegnante d’inglese. Diplomata in Canto Moderno e Propedeutica Musicale, con specializzazione in Dizione Inglese nel canto. Insegnante di canto nei vari generi musicali (pop, blues, rock….), presta attenzione all’allievo considerandolo uno strumento vocale unico, curandone di conseguenza l’identità e la peculiarità. Approfondisce lo studio della voce parlata e cantata essendo anche insegnante di teatro.
Ha fatto parte del cast del musical ‘A qualcuno piace caldo’, vincitore di 5 premi nazionali. È regista teatrale e cantante ufficiale dei Princess.